Auricolari invisibili: chi li utilizza?

Gli auricolari invisibili sono un prodotto utilizzato da differenti categorie, chi per lavoro e chi per diletto ne conosce i vantaggi, vediamo insieme chi e come usufruisce di di questi dispositivi.

 

L’auricolare invisibile e le forze dell’ordine

 

Un mestiere che ha giovato moltissimo di questi dispositivi è sicuramente quello di polizia e carabinieri.

Quando un agente è sotto copertura ha spesso bisogni di comunicare con il resto del suo gruppo senza che nessuno possa accorgersene.

Grazie agli auricolari invisibili è possibile sentire interlocutori e dare la possibilità grazie alla connessione bluethoot di farsi sentire.

Il prodotto è piccolo come un granello di riso e si inserisce nel condotto auricolare e cosi nessuno può vederlo.

Non si può neanche sentire perchè il volume è calcolato per far si che solo chi lo indossa possa sentire.

Grazie a questo prodotto moltissime operazioni contro malviventi sono riuscite nel migliore dei modi, quindi per la nostra sicurezza sono sicuramente un grande aiuto.

 

Micro auricolare invisibile: nei teatri ed in televisione

 

Ecco che con l’arrivo di questi dispositivi il caro e vecchio gobbo può andare in pensione.

Ogni attore inserisce all’interno del suo orecchio un auricolare che serve per sentire le battute da dire almeno dieci secondi prima, così da non aver problemi di letture e di dove far seguire lo sguardo.

Sono finiti i tempi in cui gli attori dovevano imparare a memoria tutte le battute e durante gli spettacoli dover correre dietro al famoso gobbo, che non è un signore con problemi alla schiena ma un foglio o schermo dove scorre tutto il copione.

In scena nessuno si accorgerà del dispositivo per le piccolissime dimensioni, inoltre sono studiati per non aver problemi di interferenze con i microfoni, così anche nei teatri in scena nessuno capisce e pensano tutti che gli attori abbiano delle grandissime doti di memoria.

Dobbiamo però dire che non tutte le produzioni possono permettersi questi dispositivi e spesso gli auricolari invisibili vengono dati solo ai protagonisti ed a chi ha delle parti molto lunghe e complicate quindi difficili da memorizzare.

 

Il micro auricolare spia utilizzato negli eventi sportivi

 

uso micro auricolare invisibileQuando si guarda una partita di calcio in televisione o qualunque evento sportivo dove si trova un arbitro si può pensare che quest’ultimo stia parlando da solo o che non si capisca con chi voglia comunicare.

Ebbene sì vi sveliamo il segreto, sta comunicando con chi guarda da schermi le moviole, e quindi ascolta tramite un auricolare invisibile quello che vien detto e può tramite un collegamento bluethoot mini per parlare e farsi sentire.

Portare un auricolare con un filo e quindi di quelli che sono molto più ingombranti sarebbe pericoloso, proviamo solo ad immaginare ad un arbitro di una partita di calcio, che corre e quindi non ha mai una posizione ferma, sicuramente dopo pochi minuti avrebbe già a terra il dispositivo.

Anche in questo caso il problema è il costo, sicuramente non vedrete in partite di serie minore questo dispositivo, ma solamente dove si possono spendere soldi in più per l’acquisto dei materiali come ad esempio la serie A e le competizioni internazionali sicuramente la spesa non diventa un problema.